Università del Salento

Collegamenti ai contenuti della pagina:
unisalento-theme-il-contenuto-pagina
Il menu di navigazione
Motore di ricerca
Area Riservata
Accessibilità






unisalento-theme-contenuto-della-pagina [Inizio pagina]

News

  29.05.2017 - Alla dott.ssa Lucia Potì, laureata di UniSalento, il Premio Nazionale per la miglior tesi di laurea

Alla dott.ssa Lucia Potì, laureata di UniSalento,
il Premio Nazionale per la miglior tesi di laurea
sulla violenza contro le donne
 

La dott.ssa Lucia Potì è stata proclamata vincitrice del Premio Nazionale “Francesca Molfino” promosso dalla Fondazione Roma La Sapienza. Il riconoscimento è destinato alla premiazione della miglior tesi di laurea specialistica/magistrale sull’argomento relativo alla violenza contro le donne. La Cerimonia di Premiazione si terrà presso l’Aula Magna della Sapienza Università di Roma il 19 giugno p.v. alle ore 16:30, dove alla vincitrice verrà consegnata una pergamena di riconoscimento, oltre ad una premio di 1.500 euro.

La vincitrice ha conseguito la laurea magistrale in Progettazione e Gestione dei Processi Formativi – Facoltà di Scienze della formazione, Scienze politiche e sociali – nella sessione del luglio 2016 presso l’Università del Salento con una tesi dal titolo “La violenza di genere: la formazione degli operatori”, discussa in Teorie e metodi della formazione.

L’obiettivo generale della tesi è stato quello di analizzare il fenomeno del femminicidio, focalizzando in particolare l’attenzione sul processo di aiuto e sulle risorse territoriali per fronteggiare il problema. La tesi ha in particolare individuato gli elementi strategici per impostare il processo di lavoro con le donne che hanno subìto violenza.

L’approfondita e articolata riflessione teorica del lavoro di tesi è stata resa possibile grazie all’esperienza formativa di tirocinio svolto presso la “Comunità Chiara Luce – Salentopportunità Cooperativa Sociale Onlus” con sede a Lecce. Grazie all’attività di osservazione partecipata e di affiancamento agli operatori della comunità, il lavoro della dott.ssa Lucia Potì ha in particolare riguardato le madri ospiti della comunità insieme ai propri figli, con l’obiettivo di individuare le strategie di intervento e gli strumenti operativi volti alla tutela dell’infanzia, dell’adolescenza e dei nuclei in difficoltà.